Making the invisible visible

Ecco una campagna realizzata per Amnesty dall’agenzia londinese Brothers and Sister in collaborazione con il collettivo tedesco d’artisti di strada Mentalgassi. E’ dedicata a Troy Anthony Davis, detenuto americano che ha trascorso 19 anni nel braccio della morte accusato d’omicidio nonostante diversi dubbi sulla sua colpevolezza. E’ stata inoltre approvata la sua esecuzione.
La campagna “Making the invisible visibile” ha invaso le strade di Londra con un poster lenticolare che appare e scompare camminando per i marciapiedi della città.

Tag: , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: